Vai al contenuto

Il sonno dei bambini - Materiale divulgativo > Disturbi motori del sonno

Materiale divulgativo > Disturbi motori del sonno

Movimenti periodici degli arti inferiori

I movimenti periodici degli arti nel sonno sono movimenti ripetitivi, più tipicamente agli arti inferiori (PLMS), che si verificano circa ogni 20-40 secondi. Si possono riconoscere come  contrazioni muscolari brevi, movimenti a scatto o una flessione verso l'alto dei piedi. Essi si raggruppano in episodi della durata da pochi minuti a diverse ore.

I PLMS non sono considerati clinicamente grave. Possono, tuttavia, essere un fattore che contribuisce alla difficoltà all’addormentamento o alla stanchezza durante il giorno perché possono provocare risvegli durante la notte.

Sindrome delle gambe senza riposo

Questo disturbo del movimento legato al sonno è meglio conosciuto per le sue travolgente e spesso sgradevole necessità di muovere le gambe a riposo. Meno comuni, ma comunque possibili, sono i sintomi della RLS nelle braccia , viso, e tronco.

I sintomi si verificano durante l'inattività e sono temporaneamente alleviati dal movimento o dalla pressione. I sintomi di RLS sono più gravi durante le ore serali e notturne e possono profondamente disturbare il sonno del paziente e la vita quotidiana.

La RLS colpisce circa il 2% dei bambini , ed è stata riscontrata una forte componente genetica; più del 70 % dei bambini con RLS ha almeno un genitore con la stessa condizione.

L'esatta causa della RLS è sconosciuta . la forma primaria è il tipo più comune di RLS . Le forme secondarie, si crede che siano causate da una condizione medica di base o dall’uso di alcuni farmaci  Lo stress , la carenza di ferro,  la dieta o altri fattori ambientali possono svolgere un ruolo nello sviluppo di RLS secondaria.

Bruxismo

Il bruxismo è un tipo di disturbo del movimento che si verifica durante il sonno ed è una condizione molto comune

Se occasionale non può essere dannoso, ma quando si verifica regolarmente , può essere associato a moderato-grave danno dentale, dolore facciale, e sonno disturbato.

Anche se le cause del bruxismo non sono note, si pensa che fattori come l'ansia, lo stress , le apnee del sonno, il russamento e la stanchezza possano contribuire alla sua insorgenza. I bambini che presentano bruxismo possono soffrire di mal di testa, mal d'orecchie, disturbi all’articolazione temporo-mandibolare, oltre che avere denti danneggiati.

Epilessia

L'epilessia è un disordine neurologico che consiste in crisi ricorrenti . La convulsione, è un improvviso cambiamento nel comportamento causato da una maggiore attività elettrica nel cervello. L'aumento di attività elettrica può provocare perdita di coscienza e scosse muscolari violente o semplicemente una fissazione dello sguardo che può passare inosservata.

L'epilessia è solo una delle molte condizioni che possono causare crisi epilettiche.

Esiste un rapporto intrinseco tra il sonno ed epilessia . Il sonno infatti attiva le scariche elettriche che possono provocare crisi. È per questo che spesso la diagnosi differenziale rispetto ad altre forme caratterizzate da movimenti durante il sonno è insidiosa e necessita di un monitoraggio polisonnografico con videoregistrazione.

Regole per un sonno sicuro

Durante il sonno il controllo del respiro è meno efficiente ed i muscoli respiratori sono ipotonici mentre il tono delle...

continua

Disturbi motori del sonno

I movimenti periodici degli arti nel sonno sono movimenti ripetitivi, più tipicamente agli arti inferiori...

continua

Disturbi dell'addormentamento e mantenimento del sonno

L’insonnia in età pediatrica/adolescenziale rappresenta uno dei disturbi per...

continua

Disturbi respiratori del sonno

La sindrome delle apnee ostruttive nel sonno, o dall'acronimo inglese OSAS, e un disturbo respiratorio che si verifica....

continua

Iscriviti alla newsletter

Formazione a distanza - FAD

Area Riservata

Registra nuovo account?